Average rating for our customers
4.8
On 5
  Last comment: 19-11-2016
buena atención, calidad y precio. Mis felicitaciones Luis
Productos de Ortopedia


Chi siamoTour virtualeDove siamoContattaciInformazioni legaliCondizioni di vendita
Web noticias Vedi a schermo intero

Ana Mato garanzie sanitarie GRATIS IN CONGRESSO

Ana Mato al Congresso garantisce riforma del sistema sanitario universale e gratuito intraprese

Maggiori dettagli

Web noticias

» Aggiungi alla mia lista dei desideri

Ana Mato garanzie sanitarie GRATIS IN CONGRESSO

Ana Mato garanzie sanitarie GRATIS IN CONGRESSO

Ana Mato al Congresso garantisce riforma del sistema sanitario universale e gratuito intraprese

Sending, please wait...

Your question has been sent! We'll answer you as soon as possible.

Sorry! An error has occurred sending your question.

Il ministro ha detto che "l'impegno del governo a garantire tutti i soggetti pubblici l'assistenza sanitaria, l'accesso universale e di alta qualità." Questo obiettivo è stato "poco pratico" per il debito di 16.000 milioni di euro lasciato dal precedente governo, un debito che è cresciuto del 173% in due anni. Mato ha detto che la riforma avviato dal ministero e il bilancio della sanità di 338 milioni di euro, è "in movimento verso la sostenibilità del sistema sanitario e concentrarsi su ciò che conta davvero: il paziente la salute e il benessere ". Insieme a queste misure, il ministro ha sottolineato "l'importante supporto finanziario che stiamo già fornendo tutte le comunità autonome, da Plan provider di pagamento, anticipi e Liquidity Fund autonoma".

 

Un copayment più equo farmaceutica

 

Per sottolineare l'impegno di un Sistema Sanitario Nazionale "universale, unico e coerente", con 17 servizi sanitari perfettamente coordinati e per garantire gli stessi servizi con gli stessi diritti a tutti i cittadini ", il ministro recensione alcune delle misure proposte corso. Innanzitutto, il nuovo sistemacontributo in farmacia, più equo, a suo parere, ha raggiunto, in primo luogo, che "per la prima volta il disoccupati di lunga durata e non devono pagare nulla per i farmaci", e d'altra parte, un risparmio di 636 milioni di euro in soli tre mesi.

 

Inoltre, le centrali d'acquisto Prodotti, materiali e attrezzature sanitarie, che può comportare "un risparmio di 1.000 milioni di euro." Per ora, il primo acquisto centralizzato di vaccini, farmaci e prodotti per la salute di altri già commessi, rappresentano "un risparmio di 100 milioni di euro per gli spagnoli", ha detto il ministro.

 

A questo proposito, ha sottolineato l'emendamento presentato dal gruppo parlamentare, proposto dal Ministero della Salute, Servizi Sociali e l'uguaglianza, per includere una disposizione aggiuntiva che dà garanzie di pagamento ai fornitori in caso di acquisizione da parte di potere d'acquisto. "

 

Il ministro ha anche fatto riferimento alla trasformazione del Fondo di coesione su un fondo di compensazione nuovo fuori bilancio, per essere gestite attraverso il sistema di finanziamento regionale. Insieme con il finanziamento del Fondo di garanzia (foga), "garantirà ladiritto dei cittadini alla tutela della salute e di ricevere un'adeguata assistenza sanitaria ", ha detto.

 

Uno spazio socio-sanitario

 

Ana Mato ha detto che il 262 milioni per mantenere il funzionamento del autonomo e la sua "grande opera scientifica e tecnica." Inoltre, il budget di manutenzione per il Piano nazionale per l'AIDS, così come gli investimenti nelle malattie rare. Per quanto riguarda l'Organizzazione Nazionale Trapianti, "leader mondiale", il suo bilancio è aumentato del 0,8%

 

Nel consumo, Mato detto sia lo sforzo di bilancio nel settore della sicurezza dei prodotti e degli alimenti.

 

Il Ministro della Salute, Servizi sociali e pari ha ribadito la sua intenzione di lavorare "con tutti sociale e istituzionale istituito per la prima volta in Spagna, un socio unico, con il quale offrire un nuovo approccio nella fornitura di coordinamento Servizi di assistenza sociale ". Mato hanno ribadito il loro "impegno per il benessere delle famiglie, e in particolare i bambini, che soffronoin modo univoco la crisi. "

 

E ', per usare le parole del ministro, "per rendere i servizi di base come la sanità ei servizi sociali, di camminare insieme nella stessa direzione." Mato ha detto che il bilancio per il 2013 sono quelli che spendono una percentuale più elevata della spesa sociale, il 63%, e ha rilevato l'incremento del fondo per il Ministero della Salute, Servizi Sociali e l'uguaglianza, il 28%. In particolare, il bilancio del dipartimento pari a 2.970 milioni di euro, 296 milioni in aumento rispetto l'ultimo presentato dal governo precedente.

 

La maggior parte di questi importi sono debiti alle comunità da parte dei servizi di dipendenza come Mato stesso ricordato. "Siamo riusciti a gestire il debito ereditato alla sicurezza sociale", di 1.034 milioni di euro, per le quote non pagate assistenti familiari ".

 

Unità e più vecchi

 

Per quanto riguarda l'assegnazione dei budget, ha osservato che "otto su dieci bilancio euro hanno lo scopo di migliorare la loro qualità della vita e fornire la migliore AtencioNo possibile. "Ha anche aumentato del 22.92% di assegnazione per il pagamento delle pensioni non contributive, che fa parte dell '" impegno "per aumentare il budget di 1.274.000 IMSERSO (che ha la sua propria voce, in quanto è una agenzia di sicurezza sociale).

 

Per quanto riguarda le politiche sulla disabilità, sono destinate a 6,6 milioni di euro, il che rafforza l'impegno "per una società in cui nessuno si sente il peso della discriminazione e che l'autonomia personale è il principale fattore di integrazione", secondo il Ministro.

 

Ana Mato ha difeso il suo impegno per i servizi sociali e l'uguaglianza, che aumentano i suoi prestiti del 41%, con particolare attenzione al Terzo Settore. "Nonostante la difficile situazione, abbiamo stanziato 35,7% del bilancio del Ministero dei Servizi Sociali e delle azioni pari rinforza sociale", ha detto, e ha spiegato da assegnare 20.300.000 € per le chiamate regime generale ed espandibile da 105 milioni IRPEF dello 0,7%.

 

Famiglia, infanzia e la gioventù

 

Nell'ambito della politica sociale del Governo,la protezione della famiglia è al centro, Mato ha detto. "Per questo governo, proteggere le famiglie ei bambini non è un'opzione. Si tratta di un dovere costituzionale." In particolare, "i bambini sono il nostro bene più grande e il motivo primo e l'ultimo vale la pena lo sforzo che stanno facendo", ha aggiunto. A questo proposito, il Ministero mosso che durano una famiglia completa e un piano nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, che affronteranno i principali problemi e proporre "misure efficaci" contro la povertà infantile. La fornitura di tutti i programmi di base per le famiglie ei bambini si svolge nel bilancio 2013.

 

Per quanto riguarda i giovani, 27,5 milioni sono destinati a influenzare un ruolo attivo nella promozione dell'occupazione giovanile, e un aumento di 1,4 milioni di finanziamento del programma comunitario Gioventù in Azione. Il ministro ha avuto un impatto su questo sforzo è "deve ancora affrontare il grave deficit di bilancio di tre milioni lasciata dal governo socialista" nel Injuve. Il bilancio per la lotta contro la droga rimane a 14,8 milioni. Inoltre tutti i programmi continuano Sequestrati Fondo Patrimonio, che quest'anno ha distribuito più di 27 milioni di euro.

 

Uguaglianza e violencidi genere

 

Per quanto riguarda le politiche di parità, il ministro ha detto che la lotta ", con tutte le risorse disponibili, la violenza di genere e il silenzio che lo circonda." Per rendere più efficace, sono iscritte in bilancio € 22.100.000 volte a piani individualizzati di assistenza per le vittime ei loro figli, che sarà completato da altre iniziative annunciate negli ultimi mesi, come la Rete Nazionale delle Capanne. Il ministro ha detto che raddoppierà la forza delle delegazioni della violenza di genere in tutte le province.

 

Mato cui il quasi 19 milioni di euro per la lotta contro la discriminazione delle donne e la promozione della formazione e dell'occupazione. Anche in questo campo hanno creato quattro nuovi programmi cofinanziati dall'Europa dotato con 2,3 milioni di euro, e tenuto i 800.000 € per creare piani per la parità in azienda. "Vogliamo rendere la parità un motore di crescita", ha concluso il ministro.

Scrivi la tua intervista

Ana Mato garanzie sanitarie GRATIS IN CONGRESSO

Ana Mato garanzie sanitarie GRATIS IN CONGRESSO

Ana Mato al Congresso garantisce riforma del sistema sanitario universale e gratuito intraprese

Scrivi la tua intervista