Average rating for our customers
4.8
On 5
  Last comment: 19-11-2016
buena atención, calidad y precio. Mis felicitaciones Luis
Productos de Ortopedia


Chi siamoTour virtualeDove siamoContattaciInformazioni legaliCondizioni di vendita
Noticias Vedi a schermo intero

RIABILITAZIONE un braccio dopo l'ictus

Nisa lo sviluppo di un sistema di realtà virtuale larehabilitación dopo l'ictus

Maggiori dettagli

Web noticias

» Aggiungi alla mia lista dei desideri

RIABILITAZIONE un braccio dopo l'ictus

RIABILITAZIONE un braccio dopo l'ictus

Nisa lo sviluppo di un sistema di realtà virtuale larehabilitación dopo l'ictus

Sending, please wait...

Your question has been sent! We'll answer you as soon as possible.

Sorry! An error has occurred sending your question.

Professionale Brain Injury Servizio Ospedale NISA Valencia e Siviglia Aljarafe Mare, in collaborazione con i membri del Laboratorio di tecnologie antropocentriche (LabHuman) dell'Università Politecnica di Valencia ha progettato e sviluppato un sistema di realtà virtuale supportato appositamente per il riabilitazione del braccio in soggetti emiparetici. Dimostrazione del funzionamento del sistema. I sistemi basati su realtà virtuale (VR) forniscono ambienti molto favorevole per neuroriabilitazione, che consente di simulare gli aspetti della vita quotidiana, mentre e parametri di stimolazione vengono regolati in base alle caratteristiche di ogni paziente. Come parte della ricerca condotta dal Programma per la ricerca e sviluppo tecnologico 2011 IMPIVA, servizio di professionisti NISA Brain Injury Hospital e Tecnologie per il Laboratorio Human Centered (LabHuman) dell'Università Politecnica di Valencia hanno sviluppato uno strumento basati su ambienti virtuali specificamente finalizzato alla riabilitazione del braccio paretico. "Il sistema si basa sull'utilizzo del dispositivo Microsoft Kinect. Grazie a questa tecnologia, si rileva che il soggetto esegue movimenti con il braccio mentre si sviluppa in scenari virtuali progettati ", dice Roberto Llorens, capo progetto per LabHuman. Per recuperare la funzione degli arti superiori, la formazione deveattiva e intensa. Movimenti devono essere orientati verso esercizi specifici che forniscono un significativo e richiedere l'utilizzo del braccio in attività bimanuali. "Tuttavia, dobbiamo tenere a mente che la mobilità è molto noiosa, e nella maggior parte dei casi, non è possibile esercitare le attività desiderate nel mondo reale con oggetti reali", dice Carolina Colomer, medico riabilitazione Servizio Brain Injury NISA Ospedale. Per ovviare a questo inconveniente, il sistema VR progettato da professionisti e Brain Injury Servizio LabHuman permette la proiezione di varie scene che simulano ambienti reali, in cui si propone di svolgere un compito particolare con il braccio. L'ambiente virtuale interagisce con il paziente modificato secondo i movimenti che il soggetto fa, in modo che, a seconda di come fare l'esercizio, è stato raggiunto o meno il compito proposto. Essendo oggetti e ambienti che simulano attività quotidiane come cucinare, suonare il pianoforte, comprare oggetti ecc, fornisce un senso funzionale ai movimenti ripetuti. "In questo modo siamo in grado di incoraggiare l'attuazione attiva di atti motori che ci alleniamo", spiega Enrique servizio neurologo Noè. Esso fornisce anche una informazione controllato e preciso il risultato dei movimenti, che aiuta a rafforzare l'esercizio. Questi aspetti, insieme con il giocoso e motivare questo tipo di formazione, facilitandoriapprendimento i movimenti delle braccia. Professionisti ed esperti in riabilitazione di pazienti con lesioni cerebrali Brain Injury Servizio Hospital NISA, hanno una vasta esperienza nella progettazione e l'utilizzo di ambienti virtuali per la riabilitazione motorie e cognitive. Il direttore di servizio, Joan Ferri dice che "con la stretta supervisione e regolazione individuale dei parametri da parte dei medici, questo strumento permette di migliorare il recupero della funzionalità del braccio dei pazienti."

Scrivi la tua intervista

RIABILITAZIONE un braccio dopo l'ictus

RIABILITAZIONE un braccio dopo l'ictus

Nisa lo sviluppo di un sistema di realtà virtuale larehabilitación dopo l'ictus

Scrivi la tua intervista